La motivazione

Intuitivamente, sappiamo tutti cosa sia la motivazione: è la spinta, l’energia, la voglia che sentiamo di fare qualcosa.

Quello che non molti sanno, invece, è che esistono diverse tipologie e livelli di motivazione. In ogni situazione bisogna capire quali spinte siano in gioco, e in che intensità intervengano.

Ci sono dei momenti, nella vita di un atleta, in cui la motivazione non per forza diminuisce, ma semplicemente cambia. Nel corso del tempo, lo sport acquisisce un significato diverso: le priorità cambiano. Talvolta questo cambiamento può dar luogo ad un calo nella performance.

Come fare?

La prima cosa da fare è un’analisi delle motivazioni in gioco, per tipologia e intensità. Quanto si pratica un’attività sportiva per piacere e divertimento, e quanto per le sue conseguenze (es. premi, riconoscimenti, effetti sul corpo)? Che cosa è cambiato nel tempo? Che cosa manca? Una volta compreso il punto di partenza, sarà possibile impiegare delle tecniche che sostengano la spinta ad allenarsi o gareggiare.

Quali tecniche possono essere indicate?

Performance profile

Goal Setting

Self-talk


Come posso aiutarti?


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: